Oggi torniamo a presentarvi un nuovo membro della Founding Community di Impact Hub Torino. Il primo della categoria che noi chiamiamo Enablers, quindi tutte quelle entità, istituzionali e non, che, per il ruolo ricoperto e gli obiettivi perseguiti, contribuiscono concretamente a fornire strumenti di sviluppo e promozione dell’innovazione e dell’impatto sociale sul territorio. Contiamo all’interno del nostro team, così come in tutto il network internazionale Impact Hub, molti ex membri dell’associazione studentesca Aiesec e ne condividiamo valori e visione. Quindi…un grande benvenuto! Abbiamo intervistato per voi Pier Francesco Orsi, Presidente di Aiesec Torino.

Nome dell’iniziativa Aiesec Torino, articolazione territoriale dell’associazione Aiesec Italia

Anno di fondazione 1954 (in Italia)

Team 50 membri attivi nel comitato locale

Settore di attività Scambi internazionali per giovani

Website www.aiesec.it

Raccontaci in breve di cosa si occupa la vostra associazione e quali obiettivi si pone.
Aíesec è  un’associazione internazionale gestita da studenti, fondata nel 1948 e presente ad oggi in 126 paesi. È la più grande piattaforma per gestire scambi internazionali di volontariato e professionali per studenti universitari. Attraverso le esperienze internazionali, Aiesec si propone di creare esperienze di leadership al fine di raggiungere una visione più  ampia: il raggiungimento della pace e dello sviluppo del potenziale umano.

Raccontaci qualcosa che gli altri non sanno sulla vostra attività.
Il nostro modello di sviluppo della leadership, basato su 4 pillars: WORLD CITIZEN, SELF AWARENESS, SOLUTION ORIENTED, EMPOWERING OTHERS.

Cosa ami e cosa detesti di più del tuo lavoro?
Cosa amo di più: il lavoro con persone sempre nuove dinamiche e con cui condivido valori e visioni del mondo. L’ambiente internazionale e il network Aiesec.
Cosa detesto: la difficoltà di essere accessibile a tutti.

Come la vostra associazione interpreta l’innovazione sociale?
Inseriamo profili internazionali in scuole associazione e start up per portare un’altra prospettiva nella realtà  oltre ad avvicinare l’ente al contesto globale (guarda il video). Inoltre siamo inseriti nell’ Università degli Studi di Torino come associazione offerente opportunità di esperienze formative per giovani e futuri imprenditori. In collaborazione con il dipartimento di management abbiamo creato due edizioni annuali di eventi che affrontano la tematica della creazione del valore condiviso per farla conoscere agli studenti di economia.

Cosa fa oggi la vostra associazione sul territorio di Torino e nel mondo per promuovere l’innovazione sociale?
Come sopra, inserendo nella realtà di Torino profili internazionali. In 5 anni dal 2010 inoltre ha realizzato più di 500 scambi creando esperienze di leadership.

Quale contributo intendete portare alla community di impact makers?
Visione e punto di vista dei giovani, internazionale e dinamico.

Il perché della scelta di entrare a far parte della Founding Community di Impact Hub Torino..
Per creare network con la realtà torinese, mantenere contatto con gli Alumni di Aiesec Torino e contribuire all’innovazione sociale della Città di Torino.

Quali sono i vostri prossimi passi?
L’organo direttivo entrerà in carica a gennaio 2016 con il nuovo piano annuale. Si punta alla crescita totale nel numero di scambi internazionali, alla connessione con altre associazioni ed enti e a programmi di sviluppo e formazione dei membri del comitato.

Impact Hub Torino

Impact Hub Torino